Stampa

Informazioni, sesso, problemi sessuali

Blog Sissi-Shop
Mostra contenuto corrente come feed RSS

Blog Sissi-Shop

Stiamo preparando il nostro blog con tante informazioni utili sui nostri prodotti, recensioni, modi di utilizzo e curiosità!
Stay Tuned!
 


Pubblicato il da

KEGEL: POST PARTO, PERDITE URINARIE, ORGASMI!

Leggi tutto il messaggio: KEGEL:  POST PARTO, PERDITE URINARIE, ORGASMI!

KEGEL: RIABILITAZIONE POST PARTO, PERDITE URINARIE, ORGASMI!

BANNER_KEGEL

Tanti aspetti della vita quotidiana che vi trovano giovamento.

Il corpo umano è formato da tantissimi muscoli, alcuni dei quali vengono utilizzati in maniera talmente
automatica che non ci si rende neppure conto di averli
. È il caso dei muscoli del pavimento
pelvico
 che vanno dall’osso sacro al pube e sostengono vescica e intestino e, nella donna, anche l’utero.

Se questi muscoli per qualche motivo si rilassano eccessivamente possono insorgere dei problemi tra cui
l’incontinenza.

Perché eseguire gli esercizi di Kegel?

Nel 1949 un medico, Arnold Kegel, ha ideato questi esercizi che rafforzando la mobilità del pavimento
pelvico
 possono aiutare a superare o comunque migliorare tutti i problemi relativi alla vescica e all’utero.

I muscoli del pavimento pelvico possono essere indeboliti dall’età che avanza, ma anche dai parti o da 
operazioni chirurgiche che hanno inciso la muscolatura, da sforzi addominali eccessivi a causa
della stitichezza
, da tosse violenta e persistente o da frequente sollevamento pesi e per questo nel
momento del bisogno è opportuno cercare di rinforzare il tessuto indebolito, così come si fa per la
riabilitazione di qualsiasi altro muscolo leso.

Nella maggiorparte dei casi la motivazione principale per cui un medico consiglia di impegnarsi negli esercizi è
l’incontinenza; questo è un vero e proprio problema che può minare psicologicamente anche a livelli piuttosto
importanti la tranquillità della vita quotidiana di chi ne soffre.

C’è anche un altro motivo però per cui  spesso gli esercizi vengono proposti ed è relativo all’attività sessuale,
le donne possono aumentare la loro percezione del piacere se sanno come usare la propria muscolatura
pelvica e raggiungere più facilmente l'orgasmo vaginale. Per non parlare della riabilitazione post parto!
Queste palline, aiutano infatti i tessuti a rimettersi più in fretta e a ritrovare quellìelasticità e tonicità persi col parto.

Come si eseguono gli esercizi di Kegel?

Bisogna innanzitutto rendersi conto dell’esistenza della muscolatura pelvica e il modo migliore per farlo è,
inizialmente, durante la minzione. Interrompere a metà il getto urinario permette di capire quali sono i
muscoli interessati per poterli poi “richiamare” nel momento in cui si vogliono iniziare gli esercizi.
Lo stesso vale per la muscolatura intorno all’ano, contrarla come per impedire la fuoriuscita di gas è il
modo migliore di capire qual è il muscolo da esercitare.

Una volta presa coscienza dell’esistenza del muscolo, si possono iniziare delle serie quotidiane; inizialmente
saranno sufficienti 3 serie al giorno con contrazioni di 6 secondi seguite da 6-10 secondi di riposo prima
di ricominciare
. Questo dovrebbe andare avanti per 25 volte in 5 minuti. Le contrazioni devono poi aumentare
a 50 e a 75 nelle 2 settimane successive arrivando a un massimo di 100 contrazioni per serie.

Se inizialmente gli esercizi hanno bisogno di concentrazione particolare e quindi di spazi e tempi dedicati, col
passare del tempo le contrazioni diventano così naturali da poter essere eseguite tranquillamente 
anche mentre si guarda un film seduti sul divano o prima di addormentarsi mentre si legge qualche pagina di
un libro a letto.

Piccoli “attrezzi ginnici” per le donne

In Spagna (ma sempre più si sta diffondendo anche in italia) un gioco erotico  in vendita nei sexy shop,
sta iniziando a trovare spazio anche nelle farmacie
; sembra infatti che le famose palline ben wa
(o palline cinesi o geisha balls) non siano solo un oggetto di piacere sessuale femminile, ma abbiano un’utilità
nella stimolazione della muscolatura addetta alla percezione del godimento sessuale coadiuvando
in qualche modo gli esercizi di Kegel
.

Queste palline, di diverse dimensioni, materiale e peso, inserite nella vagina stimolano la muscolatura e, dal
punto di vista medico, favoriscono il rinforzo dei tessuti addetti al contenimento urinario e influiscono
positivamente sul riconoscimento della muscolatura necessaria agli esercizi di Kegel veri e propri.


Vediamo qui di seguito alcuni esempi di palline Kegel:


PALLINE_KEGEL_GLASS_BEN_WA_BALLS_M_BLACK  PALLINE_KEGEL_BEN_WA_GOLD_COFANETTOkegel_balls

 
Se avete domande in merito all'utilizzo o avete bisogno di un consiglio per scegliere le palline adatte al vostro
caso CONTATTATECI!

Potete trovare tanti modelli di palline Kegel su
www.sissi-shop.com !
Leggi tutto il messaggio
Pubblicato il da

LUNGHEZZA DEL PENE, AUMENTO E SVILUPPO

Leggi tutto il messaggio: LUNGHEZZA DEL PENE, AUMENTO E SVILUPPO

Lunghezza e dimensioni del pene dati alla mano!

In base a un articolo pubblicato sul British Journal of Urology International, le dimensioni medie dell'organo genitale maschile sono di 9,16 cm "a riposo" e 13,12 cm in erezione.

Al di là delle facili ironie, la ricerca ha lo scopo di fornire dati scientifici precisi per placare le insicurezze degli uomini in materia, che possono dare origine a problemi psicologici seri.

Valutazioni cliniche. Per chiarire una volta per tutte quali siano i numeri di cui si parla, David Veale, psichiatra del South London and Maudsley NHS Foundation Trust, ha passato in rassegna con i colleghi 17 studi scientifici condotti su un totale di 15.521 uomini da tutto il mondo, con misurazioni effettuate dai clinici secondo procedure standardizzate. Uno dei problemi in questo campo è che molti studi si basano su autovalutazioni - spesso troppo "generose" - delle proprie dimensioni.

Statistiche. Dal vasto campione emerge che la lunghezza media del pene maschile è - come accennato - di 9,16 cm di lunghezza quando l'organo è flaccido, e 13,12 cm di lunghezza in erezione. Le eccezioni alla media sono piuttosto rare: solo 5 uomini su 100 hanno genitali più lunghi di 16 cm, e solo 5 su 100 hanno un pene più corto di 10 cm. La lunghezza considerata va dall'osso pubico alla punta del glande, ed esclude pieghe cutanee o centimetri di grasso.

Si possono aumentare le dimensioni del pene?

Esistono diversi modi per aumentare le dimensioni del proprio pene, certamente nessuno di questi fa miracoli, ma potremmo comunque raggiungere ottimi risultati anche fino a 2/2,5 cm di lunghezza acquisita.
Precisiamo che il pene, essendo un muscolo, si può allenare e mantenere in forma. Una dieta bilanciata e un sano riposo sono la base solida da dove partire.

Iniziamo ora con qualche prodotto per elasticizzare i tessuti e aumentare l'apporto di sangue al pene.

CREME PER LO SVILUPPO E L'INGRANDIMENTO DEL PENE:

Cosa Sono?
Sono delle vere e proprie creme cosmetiche che contengono ingredienti naturali come ad esempio il fieno greco, aloe vera, olio di jojoba, vitamina E etc, che servono a tonificare ed elasticizzare i tessuti (in modo da supportare al massimo il pene durante l'erezione). Vanno applicate quotidianamente, 1 o 2 volte, e massaggiate fino a completo assorbimento.

20706  penis_xl_cream


INTEGRATORI ALIMENTARI PER LO SVILUPPO E L'INGRANDIMENTO DEL PENE:

Cosa Sono?
Si assumono giornalmente e sono veri e propri integratori alimentari (a base di erbe, vitamine e aminoacidi) che aiutano l'organismo ad avere il giusto equilibrio, il giusto apporto di sangue al pene e contribuiscono a migliorare l'elasticità della pelle e a supportare l'erezione.


PenisXL  22Days_penis_extension_system

POMPE PER LO SVILUPPO E L'INGRANDIMENTO DEL PENE:

La pompa per il pene è un cilindro o tubo aperto da un lato e chiuso dall'altro. Viene inserito il pene al suo interno, dopodichè l'aria viene pomapata al di fuori del cilindro in maniera manuale o attraverso un motore, al fine di ottenere un abbassamento della pressione (vuoto parziale) all'interno del cilindro. Il fatto che la pressione all'interno del cilindro sia inferiore alla normale causa un maggior afflusso di sangue al pene, provocando un'erezione.

Uso della pompa per il pene

L'uso della pompa per il pene è utile ai trattamenti per la cura della disfunzione erettile, come aiuto al raggiungimento dell'erezione o per migliorare la solidità e la durata della stessa, come dispositivo per il fitness sessuale, permettendo di avere più erezioni ripetute senza il raggiungimento dell'orgasmo, permettendo di migliorare la forza e la resistenza del pene. E' possibile dunque migliorare le dimensioni del pene grazie all'uso della pompa a vuoto per il pene. Grazie alla diminuzione della pressione all'interno della pompa i tessuti si espandono: attraverso delle sessioni ripetute ciò si può tradurre in un piccolo, ma permanente guadagno di volume e lunghezza.

Rischi e possibili contrattempi delle pompe per il pene

I rischi di questo tipo di trattamento provengono per lo più da un utilizzo eccessivo o abuso delle pompe. Un pompaggio intensivo e una pressione molto bassa all'interno del tubo non aiutano ad indurire il pene, bensì possono causare danni al sistema vascolare del pene (rottura dei vasi sanguigni e vesciche). In casi estremi i testicoli possono venire accidentalmente risucchiati all'interno del tubo causando disagi, dolore e in alcuni casi lesioni.

SI RACCOMANDA DI NON UTILIZZARE LE POMPE PER PIù DI 5/10 MINUTI AL GIORNO!

Si consiglia, inoltre, di utilizzare il dispositivo con un lubrificante adatto (normalmente a base d'acqua), o con una crema per lo sviluppo e l'ingrandimento del pene.


pompa_per_il_pene_mr.big     pompa_pene_autometica_Pipedream

Tutti gli articoli nelle immagini e tanti altri potete trovarli su Sissi-Shop

Leggi tutto il messaggio